Il Preventivo dell'amministratore

Molti ci chiedono un preventivo e confrontandolo con altri risulta in molti casi alto. Il motivo?
Perché non stanno attenti ai costi nascosti del compenso.
Ipotizziamo una gestione condominiale di un immobile dove ci sono dieci unità.
Hanno esclusivamente una scala in comune e il corsello dei garage aperto non soggetto a normativa antincendio. Niente giardino ma solo un piccolo spazio esterno che li divide dalla strada.
Oltre questo c'è una fosse biologica.

Più o meno la gestione di questo condominio si fonda su:
- Pagare e controllare almeno una volta all'anno la tariffa dell'utenza elettrica;
- Far intervenire la ditta per lo spurgo, diciamo all'occorrenza;
- Impresa di pulizie per le scale.
- Pagare e monitorare la tariffa dell'assicurazione.

Mettiamoci pure due o tre solleciti, e un intervento dell'elettricista per l'impianto dei citofoni.

Ci sono studi che chiedono per una gestione come questa € 700,00 all'anno, ovvero € 70,00 euro a condòmine. Ma sarà vero?

A Consuntivo poi i condomini si trovano voci come:
- Modello AC e 770 con tariffe che variano dalle € 150,00 alle 280,00;
- Certificazioni Uniche che vanno dalle € 30,00 alle 70,00;
- Cancelleria ufficio che può essere anche € 150,00;
- Modelli F24 compilati e pagati per € 10,00 ognuno;
- Solleciti che variano da € 20,00 ai € 70,00 l'uno.

Insomma una variante di costi che fanno lievitare i costi dell'amministrazione del vostro condominio.

Un preventivo deve essere prima di tutto trasparente e dettagliato.
La riforma del condominio sancito in modo chiaro e preciso all'art. 1129, quattordicesimo comma, c.c. che:
l'amministratore, all'atto dell'accettazione della nomina e del suo rinnovo, deve specificare analiticamente, a pena di nullità della nomina stessa, l'importo dovuto a titolo di compenso per l'attività svolta”.

Quindi se vi viene sottoposto un preventivo che non riporta altro che una cifra e non dettaglia quello che comprende e che, soprattutto, non comprende, la nomina dell'amministratore è nulla.

E soprattutto ricordatevi che nessuna spesa è ammissibile se non deliberata, salvo casi veramente eccezionali, quali un lavoro non procrastinabile tipo una tromba d'aria che scoperchia il tetto e che impone all'amministratore di agire anche senza delibera.

In ogni caso contattateci e vi faremo avere un preventivo ad hoc per il vostro condominio. Perché ogni condominio ha le sue esigenze e quindi è giusto che abbia tariffe differente.